La cerimonia di premiazione dei vincitori del primo concorso di poesia satirica dedicato alla figura dell’illustre poeta ploaghese Lorenzo Ilieschi (1913-2005) si è tenuta  nei locali del centro sociale di Ploaghe il 26 giugno. Sono intervenuti il sindaco Francesco Baule e il neo assessore alla cultura Pasquale Demurtas; per la famiglia del poeta ha portato il saluto la figlia Bruna.

 

I premi assegnati dalla giuria (Domitilla Mannu, Luca Mele, Paolo Pulina, Salvatore Tola e Gerolamo Zazzu, segretario Salvatore Patatu) sono stati comunicati ai poeti nel corso della cerimonia. Il numero delle opere in concorso testimonia il successo dell’iniziativa. Le poesie della sezione A (aperta a tutti) sono state 135. Alla sezione B (riservata agli alunni della scuola dell’obbligo), hanno partecipato 32 allievi.

 

La giuria ha assegnato 12 premi nella sezione A e 6 nella B: 500 euro al 1°, 300 al 2° e 200 al 3° nella sezione A. Libri per un valore di 250 euro ciascuno ai due primi classificati della sez. B (Scuola Media e Scuola Primaria); 150 e 100 a ciascuno dei due allievi al secondo e terzo posto. Sono state assegnate otto menzioni d’onore, tutte per la sezione A, con premi in libri per un valore di 150 euro ciascuno.Ecco i nomi dei poeti premiati.

 

Sezione A. Primo premio a Maddalena Frau di Ollolai per la poesia S’Aipoddu; secondo a Nico Bianco di Aggius per Li tre Re e ex-aequo a Antonio Longu di Bolotana per Sa Libertade; terzo ad Angelo Porcheddu di Banari per Poderes divinos.

 

Menzioni d’onore a Domenico Battaglia, Stefano Flore,  Bachisio Longu, Giovanni Maicu, Domenico Mela, Giovanni Antioco Mura, Giovanni Pira di e Vincenzo Piu.

 

Sezione B. Scuola elemtare: Primo premio a Claudia Palmas di Santulussurgiu per la poesia Cherio, secondo a Samuele Denti di Santulussurgiu per Su fogu, terzo a Elisa Guspini di Santulussurgiu per Su tempus. Scuola media: primo premio al lavoro di gruppo della terza classe di Florinas per la poesia S’iscola nostra, secondo a Marco Rossi e Arianna Sale di Florinas per In Piata, terzo a Claudia Selis di Santulussurgiu per A s’alvèschida. Il concorso è stato organizzato dal Comune di Ploaghe con la collaborazione tecnica del Comitato per il canto sardo A. Desole e il contributo della Provincia di Sassari.

 

Il compito di illustrare la figura di Larentu Ilieschi è stato affidato a Paolo Pulina, ploaghese, dal 1977 funzionario esperto di biblioteche e musei della Provincia di Pavia e responsabile della Comunicazioni per la Fasi (Federazione delle associazioni sarde in Italia), premiato nel 2006 per meriti culturali con su  Candeleri Piaghesu.