Lo spazio epositivo di Viale Sardegna, 35 a Nuoro ospiterà, a partire dalle ore 20:00 di  giovedì 24 maggio, la mostra fotografica di Gianluigi Anedda “…poetende ispamparrio su mundu”. Il Coraggio e la Poesia: i volti e i luoghi”.

 

L’inaugurazione sarà preceduta dalla proiezione di una selezione  del documentario di Ignazio Figus da cui l’esposizione trae origine, “Il coraggio e la poesia – Voci della poesia logudorese” prodotto dall’Amm.ne comunale e dalla Pro Loco di Ittiri. La serata proseguirà all’insegna della poesia grazie alla presenza dell’Associazione Nugorart e di vari poeti che parteciperanno alla serata.

 

Il film di Ignazio Figus, con la guida ideale del poeta Giovanni Fiori e attraverso le parole dei protagonisti, esplora gli aspetti peculiari della poesia sarda e ne puntualizza le attuali problematiche.  In questo modo il documentario descrive i percorsi formativi, segue la trasmissione della poesia in ambiti di ritualizzazione, indica la forte relazione tra le rime scritte e quelle estemporanee, individua la produzione poetica al femminile, evidenzia la necessità del ricambio generazionale favorito anche dai laboratori-seminari per i componimenti in versi.  Su questi e altri temi toccati dal film, s’insinua pervasivo quello più intimo per l’animo del poeta: il coraggio di affermare le proprie prerogative e in sostanza di essere se stesso, senza reticenze, davanti alla collettività. Nell’uomo comune che tutti conoscono, per l’insopprimibile impulso della poesia, c’è un uomo diverso: un poeta che trova l’audacia di esserlo.  Dalla narrazione filmica emerge, in ultima sintesi, il ruolo del poeta nella Sardegna d’oggi accompagnato da un interrogativo: egli è ancora in grado d’indicare, alla società che lo esprime, una via, un sogno, un’utopia? Ulteriori informazioni su: http://www.cinemaitaliano.info/ilcoraggioelapoesia

 

La mostra fotografica, nata da un’intuizione di Tonio Sias, che nel documentario ha avuto il ruolo di delegato alla produzione per la Pro Loco di Ittiri e al quale si deve anche il titolo “…poetende ispamparrio su mundu” ( un verso di Giovanni Fiori che chiude il film), è costituita da 25 immagini di grande formato frutto della selezione operata sulle 700 immagini realizzate da Gianluigi Anedda che ha prestato la sua opera come fotografo di scena nel corso della lavorazione del film. Il percorso fotografico propone i luoghi incantevoli del Logudoro che sono fonte d’ispirazione per i poeti di quell’area geografica e i volti intensi dei protagonisti ritratti durante le riprese del film.

 

GIANLUIGI ANEDDA

 

Nato il 01-03-1960, a Sassari dove risiede e lavora.

Diploma conseguito all’Istituto Europeo di Design presso il Dipartimento di Fotografia (corso triennale). Archivio costituito da oltre cinquantamila immagini. Attivo fin dal 1988, ha accumulato svariate esperienze lavorative nel campo della fotografia commerciale collaborando con le più importanti agenzie pubblicitarie di Sassari e Cagliari. Nel suo portfolio sono comprese pubblicazioni con editori di riviste e libri di diffusione regionale e nazionale. Collabora attivamente con Amministrazioni pubbliche ed Enti regionali. Al suo attivo svariate mostre a sfondo artistico e di reportage etnografico.  www.gianluigianedda.it

 
IGNAZIO FIGUS

 

Nasce ad Alghero nel 1960. Formatosi nella produzione documentaristica presso l’Istituto Superiore Regionale Etnografico, dove lavora dal 1987, ha curato l’attività audiovisiva istituzionale dell’Ente firmandone la fotografia e il montaggio. Il passaggio alla regia risale al 1996 con il documentario “Giorni di Lollove”, incentrato sulla descrizione di momenti festivi e di vita quotidiana della piccola frazione di Nuoro,  seguono, nel 1997 “Il Lino a Busachi” sulla produzione e lavorazione del lino nel piccolo centro del Barigadu, nel 2000 “Toccos e Repiccos” – Campanari in Sardegna che si propone di documentare quanto ancora resta in Sardegna del mondo dei campanari e nel 2008 “Brokkarios” – Una famiglia di vasai che descrive la vicenda umana e professionale di una famiglia di ceramisti che vive e opera a Siniscola, nella Sardegna Orientale.

 

 

“Il racconto dei nuraghi” ( Centro Studi Culture Mediterranee – 1997), “Mario Delitala, l’armonia totale dell’arte” (ISRE – Ilisso – 1999), “Giuseppe, pastore di periferia” (condiVisioni – 2004), “Da Norghiddo a Norbello. Storia di una comunità” (Amm.ne Comunale di Norbello – 2006), “Trittico Pastorale” (condiVisioni – 2008) e “Il Coraggio e la Poesia” (Comune di Ittiri/Ass.ne Pro Loco di Ittiri – 2010). Attualmente sta lavorando alla realizzazione di un progetto filmico sull’alimentazione sostenibile.

 

Titolo del Film: Il Coraggio e la Poesia. Voci della poesia logudorese
Titolo della mostra: “…poetende ispamparrio su mundu”;
Quando: da giovedì 24 maggio 2012 ore 20:00 fino al 13 giugno;

Il documentario sarà disponibile presso lo spazio espositivo per tutta la durata della mostra.
Dove: Circolo ARCI Nuovo Trittico ( ingresso riservato ai soci ).
Contatti: nuovotrittico@gmail.com – 338 4055968