Il “Premio Letterario Osilo” si articola in quattro sezioni:

1a Sezione: Poesia sarda rimata.

Possono partecipare  a questa sezione tutti i poeti sardi – residenti e non residenti  – con un testo poetico composto secondo gli schemi della poesia tradizionale

(Ottava, Sestina narrativa, Terzina, Quartina, Sonetto, Moda, Trintases fioridu e retrogradu,  Deghina glossa, Gobbula, rima moderna e/o personalizzata….) 

Sono ammesse al Concorso  opere scritte in tutte le varianti della lingua sarda.

Le poesie dovranno essere spedite in  cinque copie dattiloscritte e firmate dagli autori.

 

2a Sezione: Poesia sarda in versi sciolti.

La sezione è aperta a tutti e a tutte le varianti del lessico sardo.

 

3a Sezione:  riservata agli allievi delle Scuole di ogni ordine e grado. 

I partecipanti -allievi singoli o classi-  sono invitati  a commentare  i temi proposti  e  ad esprimere il proprio pensiero critico sugli argomenti di cui alle lettere  a, b, c :

a) Sardegna: ambiente privilegiato per la produzione di energia da fonti rinnovabili;

b) Sardegna: quale identità;

c) ‘Nella vita ci sono / immagini, ricordi, pensieri, avvenimenti/ che non sai per quale ragione/ non riesci mai a dimenticare./ Sono le verità che ti formano/ che ti danno senso/ che danno sostanza./ E tu non sai neppure/ per quale ragione/ si depositano quelle/ e non altre/ che dovrebbero essere più intime./Poi, continui a scegliere/ a credere/ e non sai neppure/ per quale ragione / e  ritrovi in esse/ tutte le cose che ti servono’. (Enzo Espa).

 

4a Sezione: dedicata alle donne di Sardegna e aperta a tutti 

(Scuole, gruppi di ricerca,  privati ricercatori).

Gli elaborati, dedicati ad una  figura femminile della Sardegna, redatti in quattro copie, ciascuna copia – possibilmente- non più di quattro cartelle dattiloscritte, possono trattare di una figura femminile  scelta fra quelle  qui di seguito proposte ( Regina di Monteleone, Castellana di Bosa, Benedetta di MassaElena di Lacon,  Verina, Adelasia di Torres, Giorgia di Torres, Lucia Delitala, Paska Devaddis,, Bella di Cabras, Maria Teresa Cau, Paola Clemente), oppure di una particolare figura femminile  scelta fra quelle che colorano la vita dei nostri paesi.

Tutti gli elaborati, (che per le Scuole Materne, Elementari e Medie possono essere redatti sotto forma di racconto, racconto illustrato, fiaba o ricerca) dovranno essere spediti   alla Segreteria del Premio  c/o Salotto Letterario via B. Nieddu n.10 – 07033 Osilo (SS) entro la scadenza massima del 31 maggio  2013.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Associazione Culturale “ Salotto Letterario”

tel.  079 42678 e-mail salottoletterario@tiscali.it,  oppure ai seguenti numeri di cell. 393 56 77 506 – 330 430639- 340 577 40 14

 

I Risultati del Concorso e la data della Premiazione saranno comunicati in tempo utile a tutti i partecipanti. Le opere non premiate non saranno restituite, manoscritti e pubblicazioni verranno messi a disposizione della Biblioteca Comunale di Osilo.

 

I premi dovranno essere ritirati personalmente dall’autore o da persone incaricate. I premi non ritirati resteranno di proprietà dell’Associazione. La Giuria sarà composta da personalità della Cultura e della Lingua  sarda.