Il 1° Maggio, in occasione della 356° sagra di Sant’Efisio, il live club Interno 24 (presso l’Hankock, Viale Trieste 24, Cagliari) proporrà una serata dedicata alla sagra e alla musica elettronica “Made in Sardinia” a cavallo tra sonorità elettroniche, elettroacustiche e popolari sarde.

 

Una cultura se è vitale e consapevole ed è vissuta nella normalità continua a produrre innovazione e nuove idee, questo è il principio guida degli organizzatori dell’evento interessati a creare un filone di continuità originale e dinamico con la sagra che avrà il suo epicentro poco distante, in Via Roma.

 

A partire dalle 19:30 si esibirà Stefano “Menion” Ferrari, musicista elettronico nuorese che performerà un live set elegante e intimo dalle chiare tinte elettroacustiche con incursioni chitarristiche. Menion da tempo residente a Berlino ha all’attivo diverse pubblicazioni con l’etichetta “La Bel Netlabel” di Roma e con la sarda “Mime” ed è un trainer certificato per l’insegnamento di Ableton Live uno dei software più utilizzati per produrre musica elettronica.

 

Seguirà la presentazione per la prima volta a Cagliari del progetto “Baska“.

Baska è un trio particolare composto da Massimo Loriga (già fondatore dei Kenze Neke, Nur e Uninvited) ai fiati e agli strumenti popolari sardi, Andrea Congia (organizzatore della rassegna Significante, coniugatore di Parola e Musica) alla chitarra classica e Arrogalla (musicista elettronico internazionale, cofondatore del duo Bentesoi e della etichetta Mime) all’elettronica e al dub.

 

 

Il suono di Baska è una miscela di sonorità dub e lo-fi che si intrecciano con atmosfere psichedeliche, progressive e popolari sarde. Affonda le sue radici in ambienti sonori ancestrali, medioevali e western, filtrati dagli anni 80 e tradotti in chiave contemporanea.

Il progetto ha prodotto 3 ep e un videoclip girato tra le vie di Cagliari (realizzato da Filippo Ciucciomei) ed ha in lavorazione il suo primo disco ufficiale.

 

 

L’ingresso alla serata sarà di 5€ con un aperitivo/buffet.

Partner della serata sarà il Comune di Suelli, presente durante la serata con una vetrina espositiva.

A seguire dj set.

 

Baska

video: http://vimeo.com/33938530

sito: www.baskaproject.com

Baska è un progetto sperimentale localizzato nell’area metropolitana di Cagliari.

Nasce dall’unione di tre musicisti provenienti da esperienze musicali radicalmente diverse. Andrea Congia chitarrista cagliaritano da anni impegnato nella coniugazione tra parola e musica. Massimo Loriga polistrumentista proveniente dall’esperienza dei Kenze Neke e degli Uninvited e che attualmente suona nei Nur.

Arrogalla (LCL, mime – cofondatore di Bentesoi) produttore electro dub di Quartu Sant’Elena.

Il suono di Baska è una miscela di sonorità dub e lo-fi che si intrecciano con atmosfere psichedeliche, progressive e popolari sarde.

Affonda le sue radici in ambienti sonori ancestrali, medioevali e western, filtrati dagli anni 80 e tradotti in chiave contemporanea.

 

Menion

video: http://www.menion.org/video/

sito: www.menion.org

Menion aka Stefano Ferrari inizia il suo percorso con la musica all’età di undici anni.  La sua formazione passa attraverso lo studio di varie forme ed espressioni musicali, si diploma in chitarra classica e, in seguito, in Musica e Nuove Tecnologie ma parallelamente al percorso accademico si dedica allo studio della chitarra elettrica approfondendo in  particolar modo i linguaggi legati all’improvvisazione.  Dalla necessità di far convergere tutti i volti della sua personalità musicale, in particolare quello di strumentista con quello di compositore, nasce il progetto solistico Menion: “musica elettronica giocosa e visionaria costituita da elementi Glitch hop,  Ambient e Post – Rock”.  Ha pubblicato due Ep, il primo “Out of sound / Out of silente” per l’etichetta La bèl netlabel e il secondo “Morbida oscurità” per l’etichetta Mime netlabel . Sì è esibito come compositore e strumentista in diversi festival tra cui:  Festival Spazio Musica, Festival Time in Jazz, Festival Nuoro Jazz, Flussi – Festival internazionale di musica elettronica, Europen Jazz Expo.  Attualmente è anche trainer certificato Ableton Live, strumento imprescindibile per la produzione della sua musica.  Collabora e fa parte stabilmente della band cagliaritana Signor Palomar.  Molti gli artisti che hanno influenzato il suo linguaggio: Christian Fennesz, Alva Noto, Jonny Greenwood dei Radiohead, Christopher Willits, Orla Wren, Igor Stravinskj, Jim O’Rourke, Dj Muggs, Louis Andriessen e tanti altri ancora.  … “A oggi la musica è diventata una compagna di confidenze e giochi, nessuna ostentazione di avanguardia ma solo voglia di condividere, vivere la musica come una possibilità di esplorazione e auto – miglioramento”.  Vive e lavora a Berlino.