Diventa autore, collabora con noi

Il luppolo: non solo birra

Nome sardo: Lúpulu. Il luppolo è conosciuto soprattutto per il suo impiego aromatizzante nella produzione della birra. Anche se coltivato per questo utilizzo, come pianta spontanea è abbastanza diffusa. È perenne (cioè vive molti anni), vivace (la parte aerea muore ogni inverno e dal rizoma sotterraneo rispunta in primavera la nuova vegetazione) ed è rampicante.

Anni fa abbiamo piantato, nel nostro giardino botanico di Montricos, alcune piantine di Luppolo. Ora è veramente emozionante raccoglierne i numerosi germogli, le foglie tenere, i fiori e i frutti. Che pianta generosa! Dalla primavera all’autunno ci regala cibo buono: germogli, foglie, fiori. In primavera la pianta può crescere anche15 cmal giorno, sino a raggiungere anche i6 metridi lunghezza. Se non ha a disposizione un palo o una buona canna come sostegno, cammina sul terreno e si avviluppa al primo albero o rete metallica che incontra. In questo periodo possiamo cucinare, o mangiare crudi, i giovani germogli. Si raccolgono le cime, includendo gli ultimi 2-3 nodi, che portano foglie non ancora ben sviluppate, o i getti appena spuntati dal terreno, alti 15-20 cm, tagliandoli raso terra.

Sempre in primavera raccogliamo le foglie tenere e le cuciniamo come bietole o spinaci, il loro sapore è delicato e perciò si prestano anche ad essere utilizzate come ripieno per ravioli o frittate o nelle minestre, ecc. Le foglie ricordano quelle della vigna: il fusto ha minuscole setole “in contropelo” che graffiano la pelle di chi lo raccoglie. Siccome cresce in terreni che ospitano diversi altri rampicanti, bisogna saper riconoscere bene la pianta. Per farlo basta far passare un germoglio sul dorso della mano tenendolo sul lato inferiore: se vi si attacca con i suoi mini-artigli significa che è luppolo, nessun altro rampicante ha infatti questa caratteristica così pronunciata. In estate la pianta fiorisce producendo fiori maschili (poco vistosi) e femminili (belli, a grappolo, somigliano a tenere pigne), su individui separati.

In farmacopea si utilizzano soltanto le infiorescenze femminili, chiamate coni o strobili, e la polvere dorata e resinosa che le ricopre, la luppolina. Questi “coni” sono noti soprattutto per le loro proprietà antispasmodiche e sedative, attive sul sistema digestivo e nervoso. Il luppolo è un valido aiuto nei disturbi di origine nervosa e nell’insonnia, ma contiene notevoli quantità di sostanze estrogeniche, utili nella donna per favorire la comparsa o l’aumento delle mestruazioni, perciò sono meno utili nell’uomo, su cui hanno un effetto anafrodisiaco.

Osserviamone  bene tutti i benefici:

 

Parte impiegata: infiorescenze femminili fresche (nella Tintura Madre), invece essiccate all’ombra e all’aria e conservate in contenitori opachi e con chiusura ermetica (per gli infusi)

 

Componenti principali

olio essenziale: umulene, beta-cariofillene, mircene, farnesene.

Flavonoidi: quercetina, camferolo, leucodelfinidina, leucocianidina.

Resine: acidi amari (umulone, coumulone, lupulene, colupulene, ecc).

Sostanze ad azione estrogenica, tannini, lipidi.

 

Attività farmacologica: eupeptica, stomachica, sedativa, antispasmodica, anafrodisiaca (nell’uomo), antibatterica (soprattutto delle vie urinarie), diuretica, antinfiammatoria.

 

Indicazioni terapeutiche:

gastropatie nervose, insonnia, ansietà, nevrosi sessuali (calma il desiderio sessuale negli uomini e lo aumenta nelle donne), infezioni delle vie urinarie, anoressia, dispepsia, enuresi notturna, dismenorrea (riduce i crampi muscolari; contribuisce a controllare i cicli mestruali e i sintomi della menopausa), galattogena (aumenta il flusso di latte nelle puerpere).

 

Usi e dosi

Infuso dei coni: due g in 200 ml di acqua bollente. Riposo 10 minuti. Filtrare e berne 1-2 tazze al giorno.

Tintura Madre: 50 gocce, con acqua, la sera contro l’insonnia; 35 gocce 2 volte al giorno dopo i pasti principali nelle altre indicazioni.

Olio essenziale: 3 gocce, con acqua, 1 volta al giorno.

Uso esterno: per gli insonni e i sofferenti di nevralgie al capo è consigliabile usare un cuscino ripieno di coni di luppolo essiccati.

 

Tossicità ed effetti secondari: da non usare se si stanno assumendo farmaci ad azione antidepressiva.

 

Il luppolo in olio essenziale viene impiegato come ingrediente di fragranza in profumi, specialmente nei tipi speziati ed orientali. Lo si usa anche per aromatizzare il tabacco, alcune salse e condimenti speziati. Oggi esistono più di cento cultivar di luppolo e si riconoscono diversi chemotipi: questo è in larga parte dovuto alla necessità di selezionare particolari caratteristiche organolettiche per migliorare la qualità della birra. Cosa non si fa per il palato.

 

Luciana Lapia Piredda

Làcanas 79

Pubblicato in Articoli, Ervas

I commenti sono chiusi.

a:46:{s:10:"id_product";s:4:"1346";s:11:"id_supplier";s:1:"0";s:15:"id_manufacturer";s:2:"66";s:19:"id_category_default";s:1:"2";s:15:"id_shop_default";s:1:"1";s:18:"id_tax_rules_group";s:1:"5";s:7:"on_sale";s:1:"0";s:11:"online_only";s:1:"0";s:5:"ean13";s:0:"";s:3:"upc";s:0:"";s:6:"ecotax";s:8:"0.000000";s:8:"quantity";s:1:"0";s:16:"minimal_quantity";s:1:"1";s:5:"price";s:8:"3.846153";s:15:"wholesale_price";s:8:"0.000000";s:5:"unity";s:0:"";s:16:"unit_price_ratio";s:8:"0.000000";s:24:"additional_shipping_cost";s:4:"0.00";s:9:"reference";s:3:"105";s:18:"supplier_reference";s:0:"";s:8:"location";s:0:"";s:5:"width";s:8:"0.000000";s:6:"height";s:8:"0.000000";s:5:"depth";s:8:"0.000000";s:6:"weight";s:8:"0.200000";s:12:"out_of_stock";s:1:"2";s:17:"quantity_discount";s:1:"0";s:12:"customizable";s:1:"0";s:16:"uploadable_files";s:1:"0";s:11:"text_fields";s:1:"0";s:6:"active";s:1:"1";s:13:"redirect_type";s:3:"404";s:21:"id_product_redirected";s:1:"0";s:19:"available_for_order";s:1:"1";s:14:"available_date";s:10:"0000-00-00";s:9:"condition";s:3:"new";s:10:"show_price";s:1:"1";s:7:"indexed";s:1:"1";s:10:"visibility";s:4:"both";s:13:"cache_is_pack";s:1:"0";s:21:"cache_has_attachments";s:1:"0";s:10:"is_virtual";s:1:"0";s:23:"cache_default_attribute";s:3:"871";s:8:"date_add";s:19:"2017-03-14 09:01:47";s:8:"date_upd";s:19:"2017-05-29 13:57:38";s:25:"advanced_stock_management";s:1:"0";}
s:84:"SELECT meta_title FROM `ps_manufacturer_lang` where id_manufacturer=66 and id_lang=1";

DomusDeJanas

Lacanas (anno 2017 n. 80)

AA.VV.

Cronaca

Firmau un’alegerinu: insugliada a sa jihad

Un’algerinu chi si naraiat Imam e chi fueddaiat sempiri de incumentzai sa ... leggi tutto

Archeologia

“L’Età del Rosso”: tre giornate di studio

Impegno, passione ed emozione hanno caratterizzato anche l’edizione ... leggi tutto

Mùsica

Andria Nonne: “Devia fàghere custu dovere”

Andria Nonne, fonnesu de 36 annus, prima de su cantu a tenore at connotu ... leggi tutto

Ervas

Il luppolo: non solo birra

Nome sardo: Lúpulu. Il luppolo è conosciuto soprattutto per il suo impiego aromatizzante ... leggi tutto

In bidda

Bonarcado

“Bonarcadu, imponente costruidu ti ana in mesu ’e costa a bella vista” (Frantziscu ... leggi tutto

No Profit

Macomer: i tre decenni della cooperativa sociale Progetto H

Trent’anni anni fa a Macomer un gruppo di amici decideva ... leggi tutto

Ventanas

Màriu Brugnera

Unu de is giogadoris prus bravus chi at tentu su Casteddu dde candu s’agatat est Màriu Brugnera. ... leggi tutto

Subra su palcu

Manu e limba: cantan in Carbónia Mura e Màsala

1. Mura (1’16”) Su comitadu sa nóbbile ‘idea at tentu in ... leggi tutto

Cinema

Fiorenzo Serra

Fiorenzo Serra è stato e rimane  tutt'oggi il più grande regista etnografico della Sardegna. Il suo ... leggi tutto

Tradizioni

Guglielmu Piras at bìnchidu su Premiu ‘Pilia’

Guglielmu Piras, su poeta de Sìnnia connóschidu pro sa bellesa de ... leggi tutto

Multimedia

In giru peri su mundu cun Nanni Margiani

Aparitzu cumpridu cun sa Leze Regionale n. 26/1997 subra sa limba e sa cultura ... leggi tutto

Tempus

Focus

Colonialismu internu: sa trampa a sos Sardos

S’istòricu Wolfgang Reinhard definit su colonialismu comente unu poderiu ... leggi tutto

Letteratura

Guglielmu Piras at bìnchidu su Premiu ‘Pilia’

Guglielmu Piras, su poeta de Sìnnia connóschidu pro sa bellesa de ... leggi tutto

Multimedia

Sos contos de Ninu Sorigheddu

Aparitzu cumpridu cun sa Leze Regionale n. 26/1997 subra sa limba e sa cultura ... leggi tutto